I cospiratori di Michael Andre’ Bernstein

Galizia,  1912. Dal suo castello, in una città ai confini orientali dell’impero asburgico, il conte Otto Wiladoski assiste sgomento all’ondata di truculenti omicidi che si abbatte sulla provincia da lui governata. Ossessionato dall’idea che un giorno egli stesso possa essere ucciso,  Wiladoski, raffinato libertino e pavido  burocrate, assolda l’ebreo Jakob Tausk perché prenda il comando della sua rete di spie e fermi gli assassini.20160105_155600

I commenti sono chiusi.